Credits: Better Homes and Gardens

La mia guida per sopracciglia perfette

Ciao ragazze!
Oggi toccheremo un tasto dolente per molte di voi, le sopracciglia! Possono essere la gloria o la disperazione di una donna, ma io farò in modo che diventino solo una gloria per tutte voi! Non è uno dei passaggi make-up più piacevoli da fare, ma talvolta è fondamentale. Come ben sappiamo il sopracciglio è la cornice dell’occhio e spesso avere delle sopracciglia curate, piene ed ordinate fa gran parte del lavoro, anche se non è sempre facile ottenerle. Per questo ora andremo a fare una piccola lezioncina che potrà aiutarvi a NON trasformare questo step in un dramma, pronte? Andiamo!

Geometria del sopracciglio

Non temete! Sarò breve e comprensibile, non voglio entrare nel dettaglio tecnico professionale ma è fondamentale dirvi qualcosa sulla geometria del sopracciglio, per poterlo ridisegnare al meglio.
Ogni volto presenta una forma diversa di sopracciglio, influenzato da vari elementi morfologici, tuttavia l’obiettivo di ogni volto è quello di ottenere un sopracciglio corretto per forma, inclinazione e lunghezza, in modo da poter creare armonia con il resto del viso.
Il sopracciglio è diviso in 3 parti principali:
-TRATTO ASCENDENTE (da 1 a 2)
-TRATTO DISCENDENTE (da 2 a 3)
-ANGOLO (2)

Le regole generali:

1) L’angolo deve essere sempre più alto del tratto ascendente e discendente.
2) Il tratto discendente non deve essere più lungo di quello ascendente.
3) Lo spessore del sopracciglio deve avere il suo massimo a partire dall’inizio del naso, fino a diminuire verso la fine dell’occhio.
Chiaramente è preferibile partire da una forma già preimpostata correttamente per poterle ridisegnare o riempire al meglio, quindi una buona bozza si crea con l’aiuto dell’epilazione. Una volta creata correttamente la forma possiamo procedere con il riempimento.
Uno dei consigli che sento di darvi maggiormente è quello di non alterare troppo la forma naturale delle vostre sopracciglia, altrimenti il risultato finale sarà inevitabilmente finto ed innaturale.
Inoltre non fissatevi sul fattore simmetria tra le 2 sopracciglia perchè non saranno mai identiche!

Riempimento o Ricostruzione

-Per determinare da dovrebbe iniziare il sopracciglio, possiamo prendere una matita (o pennello) e affiancarla al lato inferiore del naso in modo da formare una linea verticale che attraversi la fronte, il punto A sarà l’inizio del sopracciglio.
-Per determinare l’angolo (il punto più alto), sempre con la matita affiancata al naso, creiamo una linea immaginaria che passa accanto alla pupilla, il punto B sarà il nostro angolo.
-Per determinare la fine del sopracciglio, con la matita colleghiamo la parte inferiore del naso con la fine dell’occhio. Il punto C sarà la parte finale.
Una volta determinati i punti di costruzione ci basterà riempire gli spazi vuoti, che potranno essere più o meno presenti.

Credits: gouldylox.com


Riempimento

Se si tratta di un riempimento possiamo semplicemente colorare gli spazietti vuoti e sfumare il prodotto man mano, per non ottenere un effetto molto pesante ed artefatto. Dopo aver riempito i buchetti, andiamo a definire il sopracciglio con un correttore illuminante ed un pennellino a setole piatte, che farà un lavoro di pulizia dei contorni. In alternativa possiamo utilizzare una matita color carne. In ogni caso il prodotto va sfumato per non lasciare linee nette.

Partire da una base ricca richiede solo un rapido riempimento.
Credits: www.lipstiq.com

Ricostruzione

Se quella che andiamo a fare è una ricostruzione è di fondamentale importanza optare per prodotti waterproof, per scongiurare il rischio di ritrovarsi senza sopracciglia a fine giornata. In questo caso andremo prima a disegnare i contorni, unendo i vari riferimenti precedentemente determinati e poi si procederà con il riempimento interno, che essendo in questo caso praticamente quasi glabro, sarà effettuato con la tecnica del pelo a pelo, ovvero disegnando piccoli tratti che andranno a simulare il pelo.

I prodotti da utilizzare

Che si tratti di riempimento o ricostruzione consiglio sempre di optare per prodotti waterproof, in modo da non dover fare i conti con eventuali sbavature.
Invece per quanto riguarda il colore dei prodotti che andremo a scegliere, si va ad utilizzare sempre di un tono più chiaro del proprio pelo naturale. Solo con la tecnica del pelo a pelo si alternano un colore più chiaro ad uno più scuro per creare tridimensionalità e quindi dare un effetto più naturale al sopracciglio.
Esistono vari tipi di prodotti tra i quali scegliere, ognuno in relazione al risultato che vogliamo ottenere, vediamo quali sono.

-Prodotti in polvere:

Si presentano come dei classici ombretti, ma si differenziano da questi per via della colorazione adatta a simulare quella del pelo. Sono adatte a chi ha già di base belle sopracciglia folte e deve solo effettuare un rapido riempimento per enfatizzarne il volume, oppure possono fare da fissante per prodotti in crema.

-Matite sopracciglia:

Sono delle matite dalla punta molto sottile che permettono di essere super precise nell’applicazione. Sono ideali per definire o ridisegnare i contorni, ma anche per effettuare la tecnica del pelo a pelo.

-Brow pomade:

Sono delle creme dalla consistenza morbida e anche queste come le matite sono adatte sia per riempimenti rapidi, sia per ridisegnare un sopracciglio. Si prelevano con un pennellino sottile ed angolato e permettono di disegnare il pelo, magari alternando 2 colori (uno più chiaro e uno leggermente più scuro), per conferire maggiore tridimensionalità. Non sono il prodotto più adatto a chi non ha una buona manualità.

-Mascara colorato per sopracciglia:

Si presenta come un vero e proprio mascara e lo si utilizza semplicemente passando lo scovolino laddove vogliamo donare volume e pienezza. Così come le polveri, anche il mascara è adatto a chi vuole effettuare un rapido riempimento del sopracciglio già ben formato, oppure si può utilizzare come step finale dopo aver ridisegnato le sopracciglia con una brow pomade.

-Matita correttiva

Come ultimo step, è sempre consigliato ripulire i contorni, possiamo farlo con un correttore, o con una matita correttiva illuminante.

Personalmente amo variare tecniche e prodotti da utilizzare in base al sopracciglio che devo trattare e anche in base alle tempistiche. Quando si tratta di sopracciglia è importante sperimentare e trovare la combinazione giusta di prodotti che riesce a soddisfarci nel risultato finale.
Ragazze questo è tutto, spero di essere stata abbastanza comprensibile, sperimentate, fate tanta pratica e seguite queste piccole regole. Ci vediamo presto per la prossima lezione!