Credits: girlsnightinclub.com

I benefici della skincare integrativa

Ciao a tutte e bentornate per una nuova pillola di bellezza!
Parliamo di? Skincare integrativa. Ma cos’è? Beh è sicuramente quella parte di skincare che molte di voi ignorano, lo so io vi vedo…come dice la parola stessa “integrativa” sta a rappresentare il fatto che si tratta di un trattamento PLUS che andiamo a donare alla pelle e per questo spesso viene considerato superfluo, soprattutto in giovane età.
Nel precedente articolo abbiamo parlato dei prodotti fondamentali per una corretta ed elementare skincare routine, citando appunto struccanti, detergenti, tonici e creme. Ma credete che sia tutto qui? Ebbene NO!
Esiste un lato poco considerato chiamato skincare integrativa o intensiva, che può essere la soluzione a gran parte delle piccole problematiche che ci “regala” ogni tanto la nostra pelle. Soprattutto quando non siamo di fronte a grandi problematiche (come acne molto gravi) che richiedono l’intervento di un esperto, la skincare può essere di aiuto, mi riferisco ad esempio ad una pelle mista che presenta imperfezioni e che può tranquillamente migliorare senza spendere grandi capitali in trattamenti estetici.

Ma ATTENZIONE, non esiste skincare integrativa che possa dare risultati, senza una corretta skincare routine di base. Detto in parole semplici, potete anche fare la maschera al caviale (che esiste davvero!) ma se di base non avete la pelle pulita avrete solo buttato i vostri soldini. Ora è arrivato il momento di andare a vedere a quali prodotti mi riferisco, iniziamo!

Le maschere

Cosa sono?

Le maschere sono tra i prodotti emblema della skincare integrativa. Mi piace definirle “potenziatori di bellezza” perchè il loro compito in effetti è proprio questo, rendere più bella la pelle. Bisogna scegliere con molta cura le maschere adatte alla nostra pelle, talvolta infatti diverse zone del viso possono richiedere trattamenti diversi, come ad esempio la zona T che spesso risulta più impura rispetto alle altre zone. Esistono per questo varie tipologie di maschere ma possiamo dividerle in 2 macrocategorie:

Le maschere in crema, che vanno stese sul viso e possono essere di vario genere (idratanti, rigeneranti, liftanti, illuminanti, purificanti, detox e così via).
Possono essere senza risciacquo ed in questo caso vengono assorbite dalla pelle, come ad esempio le maschere idratanti e lenitive. Oppure a risciacquo, in quanto si seccano e vanno rimosse, come le conosciutissime maschere all’argilla.

Poi ci sono le maschere in tessuto, che come quelle cremose possono essere idratanti, lenitive, purificanti o di qualsiasi altra tipologia, ma ovviamente sono monouso.

Credits: @pinterest

La differenza sostanziale tra le due tipologie sta nell’immediatezza dei risultati. Le maschere in crema sono per lo più da trattamento e quindi mostrano la loro efficacia nel tempo, SE FATTE IN MODO COSTANTE.
Quelle in tessuto invece, si utilizzano per lo più quando vogliamo ottenere un risultato immediato, come per esempio prima di un evento importante, ma ciò non toglie che possono essere utilizzate anche da trattamento.

L’effetto immediato della maschera in tessuto è dato dal fatto che il tessuto fatto aderire perfettamente alla pelle riesce ad occludere i pori, i pori per respirare saranno quindi obbligati ad assorbire tutto il principio attivo contenuto nel tessuto. Il risultato è che non ci sarà dispersione del prodotto, perchè sarà completamente assorbito dalla pelle, che otterrà un effetto distensivo immediato.
La maschera in tessuto va applicata sul viso, lasciata in posa per circa 10-15 minuti e poi tolta, a seconda della tipologia può richiedere risciacquo oppure no.

A cosa servono?

Ovviamente ogni tipologia di maschera ha una sua specifica funzione. Sicuramente ognuna di essa servirà a migliorare l’aspetto della nostra pelle e a trattare anche problematiche specifiche come ad esempio, brufoli, pori dilatati, iperproduzione di sebo, pelli con couperose, pelli secche e disidratate, pelli spente e grigie.
Insomma ogni esigenza può essere soddisfatta dalla maschera adatta, sempre se fatta con regolarità e costanza. Nessuna problematica della pelle può essere risolta facendo una maschera una volta ogni tanto!

Perché farle?

Se la nostra skincare routine non mostra particolari segni evidenti di miglioramento della pelle forse è proprio perchè ha bisogno di un aiutino in più. Questa spinta può darcela una maschera specifica, che contribuirà sicuramente a completare la nostra skincare rendendola più efficace.

Lo scrub

Cos’è?

Spesso gli scrub vengono confusi con le maschere o addirittura con detergenti per il viso, ma sono prodotti molto molto diversi da questi. Gli scrub sono delle emulsioni contenenti microparticelle esfolianti che vanno a svolgere un’abrasione superficiale della pelle, chiamata esfoliazione meccanica.

A cosa serve?

La sua azione esfoliante contribuisce ad eliminare le “cellule morte” stimolando il turnover cellulare, quindi il rinnovamento dei tessuti, inoltre libera la pelle dai tappi di sebo che occludono i pori, prevenendo la formazione di punti neri, brufoletti e cisti.
Va eseguito 1 volta a settimana, al massimo 2 in caso di pelli miste o grasse. In base alla tipologia di pelle da trattare si opterà per uno scrub specifico. Ad esempio per le pelli più sensibili, sceglieremo uno scrub molto delicato dalla grana super sottile. Per una pelle molto grassa uno purificante.
E’ ideale da effettuare anche sulle labbra, per rinnovarne lo strato superficiale e le pellicine, rendendole più morbide e voluminose.


Credits: tumblr.com

Perché farlo?

Utilizzando lo scrub avremo una pelle più omogenea, giovane, radiosa e luminosa. Ma non solo, lo scrub è uno di quei preparati che possiamo tranquillamente realizzare anche in casa utilizzando prodotti del tutto naturali, un esempio? Il più classico può essere realizzato con olio e miele che idratano e nutrono la pelle, zucchero di canna per l’esfoliazione meccanica e limone per un’azione illuminante. Per cui niente scuse!

Il siero

Cos’è?

Il siero è un cosmetico dalla formulazione leggera e molto liquida, che riesce a penetrare in profondità proprio grazie a questi 2 fattori che lo caratterizzano. Il siero ha un’elevata concentrazione di principi attivi e fa parte della skincare integrativa proprio perché non sostituisce la crema, ma ha il compito di potenziarne gli effetti.
Esistono varie tipologie di sieri, ognuno avente una determinata concentrazione di uno specifico principio attivo. A differenza della crema, che ha il compito di creare una barriera sulla superficie della pelle per evitare l’evaporazione dei liquidi, il siero ha il compito di veicolare i principi attivi contenuti in esso in profondità, infatti non contiene parti grasse e non va a sostituire nessun tipo di crema.


A cosa serve?

A seconda del principio attivo contenuto, il siero assume una funzione specifica.
Ne esistono di idratanti, rassodanti, illuminanti, anti-imperfezioni e così via per ogni esigenza specifica.
Serve fondamentalmente a potenziare una crema, ad esempio personalmente, avendo una pelle mista, nella zona T che tende a lucidarsi, utilizzo costantemente un siero di niacinamide e zinco per pori ed imperfezioni che amplifica l’effetto della mia crema mattificante.

Perché utilizzarlo?

Sicuramente per trattare problematiche specifiche della pelle, che la crema da sola non è in grado di risolvere. Se ad esempio si ha una pelle particolarmente secca o disidratata, un buon boost di idratazione può darcelo un siero all’acido ialuronico. Insomma ogni pelle ha pane per i suoi denti quando di tratta di sieri. Ci basterà valutare obiettivamente la nostra problematica ed agire su di essa in modo mirato, vi assicuro che la vostra pelle migliorerà visibilmente.

Eccoci alla fine del post ragazze!
Spero di avervi trasmesso un po’ della mia passione per la skincare, personalmente non ne potrei fare assolutamente a meno, amo prendermi cura della mia pelle e vederla migliorare giorno dopo giorno. Soprattutto nei periodi di maggiore stress la mia pelle richiede questo tipo di trattamenti e io non posso che rispondere! Sappiate che una pelle curata sarà le fondamenta per un make-up impeccabile. Ci vediamo prestissimo con le prossime Beauty Pills, un bacio!