Sei proprio convinta di aver strutturato bene la tua skincare?

Ciao a tutti! Sono Monia, make-up artist e super fanatica di scienza della cosmetica.
Se nutri dubbi sulla skincare o su alcuni dei passaggi che la compongono sei proprio nel posto giusto.

Skin=pelle, care=cura, la cura della pelle ormai non è più un fattore trascurabile, soprattutto per noi donne è diventata una routine giornaliera ma, c’è un ma.

Quante volte hai speso tanti soldi in cosmetici senza vedere i risultati sperati?
Quante volte sei giunto alla conclusione che la skincare serva a poco o nulla?
Sono sicura di poterti dire che stai sbagliando qualcosa.

In questo articolo ti spiegherò perché è così importante effettuare correttamente la skincare routine e quali sono i passaggi che probabilmente o quasi sicuramente stai sbagliando.
Ti esorto a leggere tutto attentamente, potresti trovare la risposta a parecchie domande.

Perché fare la skincare?

Prima di iniziare lasciate che dedichi qualche riga a chi elude totalmente l’idea di curare la propria pelle, nell’ottimistica speranza che la genetica possa essere dalla propria parte.

Sappiate che l’invecchiamento cutaneo è un processo naturale ed inevitabile, che viene accelerato da alcuni fattori tra cui smog, raggi UV, cibi malsani, fumo e purtroppo anche stress.
Tutti nemici della pelle, che non è sempre in grado di difendersi da sola.
Il nostro compito è soccorrerla, rallentando (non evitando) il temutissimo processo dell’invecchiamento, come? Prendendosene cura con la skincare.

La skincare è fondamentale per la salute e la bellezza della pelle!

Come si struttura una skincare efficace

La falla più grossa spesso è alla base, convinti di effettuare la skincare della vita, in realtà si sta sbagliando tutto o almeno gran parte dei passaggi e dei prodotti.
Questo è avvilente, controproducente e vi fa spendere un sacco di soldi senza vedere alcun minimo risultato.
L’unica soluzione è capire dove stiamo sbagliando.

Fare la skincare è importante ma ancora più importante è farla bene.

Anche sbagliare i passaggi è controproducente.
La cura della pelle parte dallo studio della chimica, ogni skincare deve essere effettuata secondo le regole che la governano e che non sono state create da un tizio qualunque, ma sono state studiate da dottori esperti.

Il primo passaggio è sempre la detersione

Devo raccontarti di quella volta che mi è stato detto che per struccarsi sarebbe stato necessario lavarsi la faccia con dell’acqua, o di quella volta che mi dissero che lo shampoo è uno dei migliori struccanti in commercio.

Se ancora ci penso provo ancora un mix di sensazioni che vanno dal panico allo shock.
Mi ricompongo e ti spiego come si effettua la vera detersione, quella che non causa danni agli occhi e alla pelle.

PER AGGREDIRE MENO LA PELLE CI SI STRUCCA CON UN PRODOTTO “GRASSOSO”

Credits: colorandchic.com

La detersione parte da una corretta fase di struccaggio.
Bisogna rimuovere il make-up con un prodotto specifico, che sia esso acqua micellare bifasica, olio struccante o latte detergente non importa.
Struccarsi con una sostanza grassa scioglie il make-up alla grande e non altera il film idro-lipidico (emulsione di acqua e lipidi).


Si passa poi ad un sapone schiumogeno. Tra i tantissimi che troviamo in commercio è facile confondersi, sceglierne uno delicato è sempre la mossa più sicura.

Credits:doctoraltheaglobal.com

Inizia la fase di trattamento

Questo è uno step maledettamente importante, che fa la differenza e che gran parte delle persone saltano completamente, oppure che mettono in pratica ma in maniera del tutto sbagliata.


La fase di trattamento è quella che risolve IL problema, quello che ti affligge da anni e che non ti molla!
Nonostante tu metta la tua dannata crema lui è lì, che ti fissa e ti dice: ciao cara come stai? Io me la passo alla grande sulla tua faccia.


Ok ok ok, adesso ti spiego in cosa consiste la fase di trattamento.
Hai mai sentito parlare di “tonico”?
Beh rimuovilo, non ti serve.

Mi correggo, dicono che sia utile a completare la fase di struccaggio, ma se hai effettuato una detersione più che efficace il tonico non ti serve, appunto.

Più che i tonici io amo le lozioni, identiche ai tonici esteticamente, ma diverse a livello di formulazione.
Una lozione è un cosmetico liquido contenente sostanze funzionali volte a trattare specifiche problematiche della pelle.
Spesso i due prodotti si confondono, anche le aziende stesse non sanno bene come definirle e non ci capiamo granché, ma in qualunque modo tu voglia chiamarlo scegline uno mirato per il tuo problema.


Un esempio di lozione funzionale può essere una a base di acido glicolico, mirata ad agire sulla luminosità della pelle grazie al suo potere esfoliante, perfetto quindi per una pelle spenta e opaca.

Credits: adorebeauty.com


Esistono tantissime lozioni interessanti anche per il trattamento dell’acne e persino quelli post rasatura che evitano irritazioni e foruncoli, insomma scegliere la lozione adatta alla propria esigenza fa la differenza.

Non esiste solo la crema

Lo sò che stai aspettando il momento in cui ti svelo il segreto su come scegliere la crema giusta che risolva tutti i problemi, ma ti dirò che il segreto non sta nella crema bensì in quello che la precede.

Una crema, da sola, non è in grado di trattare efficacemente nessun problema, ma la sinergia di più prodotti sì e, quello che non sai, è che per fare in modo che una crema sia la soluzione, ha bisogno di essere completata o potenziata da un siero.

Un siero non è una lozione e non è neanche una crema, è un cosmetico dalla formulazione liquida a base acquosa, contenente una concentrazione tale di principi attivi, volti a garantire il trattamento di un problematica.

In parole molto più semplici i sieri sono pensati per completare o potenziare l’azione di una crema.

Ad esempio un siero alla vitamina C che lavora sulla pigmentazione delle macchie, se accostato ad una crema alla vitamina C può potenziarne l’efficacia.

Credits: pixibeauty.com

Ma quando va messo questo siero?
Categoricamente prima della crema e dopo la lozione, deve essere “assorbito” dalla pelle e non deve essere preceduto dalla crema che ne riduce l’efficacia.


Il siero che è più liquido va a trattare macchie, rossori, acne, rughe, mentre la crema che è più densa crea una barriera che sigilla l’idratazione ed evita la dispersione di acqua.
Insomma questione di texture differenti ma soprattutto questione di chimica.

Scegli un siero che va a lavorare su una problematica specifica, magari che lavori in sinergia con la lozione e di supporto alla crema.

Ora puoi passare alla crema

A questo punto potresti pensare di scegliere una qualunque crema, dato che hai già trattato il problema con lozione e siero mi dispiace ma, NO.
Anche la crema deve lavorare in sinergia con il resto dei prodotti.

Non possiamo adottare una crema che esplica tutt’altra azione, l’idea di utilizzare più prodotti possibili che lavorano su fronti differenti è la soluzione a nessuno dei tuoi problemi.

Il ruolo principale della crema è quello di creare una barriera sull’epidermide che eviti la dispersione di acqua, questa barriera deve essere più o meno “forte” a seconda della tipologia di pelle che si ha.

Credits: Shoptize.com

La scelta della crema deve essere coerente con i prodotti che la precedono e deve adattarsi al tipo di pelle (secca, grassa, screpolata, sensibile, matura ecc…)

Esempio pratico:

Se ho scelto una lozione e un siero mirati a trattare i rossori della pelle (tipo couperose) sceglierò una crema, che svolga un’azione di supporto calmante, lenitiva e magari anche un’azione complementare, come quella protettiva (SPF).
Completo in maniera logica il quadro di una skincare, aggiungendo un plus che ha senso.

Riassunto dei punti chiave

  • LA PRIMA FASE è DETERSIONE: strucca con una sostanza grassa e detergi con un sapone.
  • TRATTA IL PROBLEMA: prima una lozione e poi un siero che mirano a minimizzare un inestetismo.
  • CONCLUDI CON UNA CREMA: Scegli una crema coerente con il tuo schema di trattamento.

Con questo chiudiamo la nostra chiacchierata, spero di esserti stata utile e di averti trasmesso informazioni chiare e precise.
Se il post ti è piaciuto condividilo con gli amici e vienimi a trovare sul blog per altre pillole beauty!


Se ancora non lo fai seguimi su Instagram per unirti alla community, clicca sul link qui in basso.

Seguimi su Instagram

Un bacio, Monia.