Credits: @pinterest

Le 7 regole d’oro per uno smokey perfetto!

Cos’è lo smokey eyes?

Smokey eyes vuol dire letteralmente occhi fumosi, è infatti un makeup che ha come protagonista le sfumature. Può essere realizzato con molteplici modalità e colori, il classico smokey si basa generalmente su toni scuri come il nero o il marrone ma, esistono proposte di diversi colori. Sta a noi decidere se utilizzare toni di un’unica scala cromatica, oppure se giocare con toni diversi tra loro.

Ecco un mio smokey sui toni del viola e del nero.

È adatto alla forma del mio occhio?

Lo smokey sta bene a tutte perché è molto versatile, può avere tantissime sfaccettature, può essere soft e quindi da giorno, oppure intenso e quindi da sera, lo si può realizzare con toni caldi o con toni freddi ed infine si può andare da quelli shimmer ultra brillanti a quelli più opachi e scuri.
Se hai gli occhi molto piccoli prediligi toni più chiari e dai sempre un tocco shimmer al tuo smokey. Se invece hai gli occhi grandi, puoi prediligere look totalmente opachi e divertirti anche con colori molto scuri!

7 fondamentali per uno smokey perfetto

1 Inizia sempre con un primer occhi

Fare questo passaggio, aumenterà la tenuta del trucco e farà si che l’ombretto non vada nelle pieghe. Utilizza un primer sulla palpebra, oppure un correttore pastoso, in entrambi i casi non eccedere con il prodotto e fissalo sempre con un velo di cipria. Ora la tua tela è pronta per essere dipinta!

Lo shape tape di Tarte è un’ottima alternativa al primer.
Source:https://www.instagram.com/themakeupfeedblog/

2 Crea una base colorata

Con una matita occhi molto morbida e facile da sfumare, oppure con un ombretto cremoso, colora metà della palpebra mobile e sfumala fino a colorarla tutta, rimanendo nei contorni della piega orbitale. Questo step ti aiuterà ad intensificare il colore dell’ombretto.

Credits: @kikocosmetics

3 Pressa la polvere

Questo piccolo accorgimento è fondamentale per far aderire la polvere al meglio. Puoi farlo con un pennello a setole piatte, oppure con il dito. Aggiungi poco prodotto per volta, per scongiurare il rischio di aggiungere troppo colore e non riuscire a sfumarlo bene. Aggiungi e sfuma, aggiungi e sfuma, fino a quando non avrai ottenuto l’intensità desiderata. Serviti di un pennello da sfumatura non molto grande.

Pennello Blender, su nevecosmetiscs.it

4 Sfuma i contorni

Non lasciare mai bordi netti, se si chiama smokey, è perchè va sfumato sfumato e ancora sfumato. Quindi armati di un pennello da sfumatura pulito e sfuma i contorni senza aggiungere colore, fin quando la sfumatura non ti avrà soddisfatto.
Evita di trasportare il colore sotto al sopracciglio, mantieni sempre una sfumatura bassa e delicata per evitare di incupire lo sguardo.

Esempio estremo di smokey fail!
Source: @pinterest

5 Intensifica lo sguardo

Applica la matita waterproof nera o marrone, nella rima inferiore e superiore, per ottenere uno sguardo ancora più magnetico. Applica la matita anche all’attaccatura delle ciglia superiori ed inferiori, sfumandola bene con un pennello a punta e fissandola con l’ombretto.

6 Illumina lo sguardo

Sopratutto se hai gli occhi molto piccoli, oppure molto vicini tra loro, illumina sempre lo sguardo con un ombretto shimmer più chiaro del colore che hai utilizzato per creare la sfumatura. Puoi metterlo nell’angolo interno o al centro della palpebra mobile. Se non vuoi utilizzare un ombretto, puoi sostituirlo con un illuminante.

Credits: @smashboxcosmetics

7 Inizia dal trucco occhi

Quando decidi di fare uno smokey, crea la base una volta finito il trucco occhi. Può capitare di avere fallout di ombretti e di dover quindi ripulire la zona alta della guancia con dell’acqua micellare. Dopo aver tolto ogni traccia di ombretto, puoi procedere alla stesura di correttore e fondotinta.

C’è chi utilizza la tecnica dello strato di cipria, ma io non la amo per niente, in quanto oltre a non assicurarmi la pulizia impeccabile di cui ho bisogno, secca il contorno occhi in una maniera barbara. Quindi il mio consiglio è NON fatelo!

Ad ogni iride il proprio colore

Lo smokey può essere realizzato con un’ampio spettro di colorazioni diverse, per cui ogni occhio può essere risaltato utilizzando il colore perfetto. Andiamo a vedere le varie combinazioni!

Occhi azzurri

Se hai gli occhi azzurri realizza uno smokey delle sfumature calde, in particolare il rame aranciato e tutte le varie gradazioni di rosso, sono perfette per valorizzare gli occhi azzurri (es. burgundy, marsala, rame). Il nero è il colore per eccellenza invece, se vogliamo creare un contrasto sbalorditivo.

Source: @pinterest

Occhi verdi

Le tonalità calde del rosso sono perfette anche per valorizzare l’intensità degli occhi verdi, quindi via libera a marroni terra bruciata, bordeaux e rosso rame, ma non solo, gli occhi verdi sono adatti ad essere accostati anche alle tonalità fredde del viola, o del grigio! Anche qui il nero, la fa da padrone per creare un contrasto netto.

Occhi marroni

Gli occhi marroni si sposano bene con qualunque colore, però sicuramente i toni caldi dell’oro e del bronzo sono il perfetto connubio per risaltarli al meglio, anche i toni del blu e del rosa sono ideali per risaltare queste iridi profonde.

Source: @pinterest

Occhi grigi

Gli occhi grigi spesso presentano al loro interno anche riflessi verdi e azzurri per cui valgono le stesse regole suddette per questi colori, in particolare io amo il nero, che riesce a trasformare questi occhi in 2 fari! Per uno sguardo glaciale, si può optare invece, per un grigio tendente all’argento.

Source: @pinterest

Ed eccoci alla fine di questo lunghiiiisimo post ragazze, lo smokey meriterebbe una bibbia per essere spiegato, ma non temete ci saranno altri post dedicati a questa tecnica. Non è uno dei makeup più facili da realizzare ma nemmeno impossibili, quindi armatevi di pazienza e provate, ci rivediamo prestissimo per la prossima lezione! Un bacio!